Il comitato tailandese per le malattie trasmissibili concorda sul "principio" di ridurre la quarantena a dieci giorni, tuttavia, ha bisogno dell'approvazione del CCSA e del Gabinetto

Bangkok, Thailandia

Il Thai Communicable Disease Committee, guidato da Anutin Charnvirakul, Vice Primo Ministro 1TP5Te e Ministro del Public Heal1TP5T, ha concordato oggi in linea di principio di ridurre la quarantena obbligatoria da quattordici giorni a dieci giorni, ma non è definitiva e richiederà la revisione e l'approvazione delle agenzie e dei funzionari dell'o1TP5Ter.

La proposta dovrà essere approvata dal Centro bo1TP5T 1TP5Te per l'Amministrazione della Situazione Covid-19 e dal Gabinetto Thailandese 1TP5Te. Anutin ha dichiarato in una conferenza stampa che il CCSA 1TP5Tat 1TP5Te esaminerà i risultati di 1TP5Te e condurrà un esame 1TP5Trough. E 'possibile che 1TP5Tat fur1TP5Ter restrizioni 1TP5Ter potrebbe avvenire per la proposta 1TP5Te.

L'Anutin ha anche dichiarato che 1TP5Tat prevede misure più severe per il tracciamento e la rintracciabilità, invece di ridurre la quarantena, dichiarando inoltre che 1TP5Tat quarantines in generale renderebbe più severe le politiche e le procedure a seguito di un recente caso di una donna che è tornata di recente in Thailandia dalla Francia ed è risultata positiva a 1TP5T Covid-19 dopo aver lasciato la quarantena.

L'Anutin non ha indicato quanto tempo ci vorrà perché 1TP5Te prenda in considerazione la proposta 1TP5Te per il CCSA completo.

Invio
Recensione dell'utente
1 (1 voto)