Quattro donne thailandesi arrestate per aver attraversato illegalmente il Myanmar, catturate dopo aver postato su Facebook, due erano dirette a Pattaya

Chiang Rai, Thailandia

Quattro donne thailandesi che lavoravano in Myanmar sono state catturate dalle autorità thailandesi ieri, 29 novembre, dopo aver postato su Facebook l'attraversamento illegale del Myanmar. Due di loro erano su un autobus che arrivava a Pattaya. Il Myanmar sta attualmente avendo un'epidemia del virus Covid-19.

Le quattro donne, che non sono state nominate immediatamente ma che hanno compiuto vent'anni, lavoravano in un Karaoke a Myawaddy, in Myanmar.

Hanno deciso di lasciare il Myanmar quando la situazione di Covid-19 è peggiorata e il 24 novembre hanno attraversato di nascosto il fiume Moei a Mae Sot.

Due delle donne sono state arrestate a Mae Sai e altre due sono state arrestate su un autobus diretto a Pattaya passando per Bangkok.

Le donne sono state catturate, secondo le autorità, per aver postato pubblicamente su Facebook e per essersi vantate di aver attraversato il confine nonostante l'attuale situazione pandemica di Covid19 . Diversi cittadini preoccupati hanno poi denunciato le donne.

Inizialmente sono accusati di essere entrati illegalmente e potrebbero dover affrontare ulteriori oneri legati al Decreto di Emergenza e alle misure sanitarie. Sono in fase di test per il Covid-19, ma i risultati non sono ancora arrivati. Nessuno mostra sintomi. Per il momento sono stati messi in quarantena.

Invio
Recensione dell'utente
4 (4 voti)