La polizia tailandese arresta il leader delle guardie volontarie per i manifestanti a favore della democrazia un giorno prima della grande protesta programmata

Thailand-

La polizia thailandese ha arrestato un importante leader della protesta filodemocratica, che guida un gruppo di guardie volontarie filodemocratiche di protesta 1TP6 Questo pomeriggio, 24 novembre 2020.

Il signor Piyarat Chongthep, o Toto, il capo del gruppo "We Vo", abbreviazione di we vo, è stato arrestato alle 14:39 e detenuto alla stazione di polizia di Saladaeng. Sarà poi portato nella provincia di Ubon Ratchathani per presunte accuse di sedizione risalenti a un precedente raduno in agosto, secondo la Royal Thai Police.

Toto è stato un leader di spicco dei gruppi di guardie volontarie "in prima linea" alle proteste che sono state viste in tutte le maggiori proteste recenti che hanno marciato all'avanguardia delle marce di protesta. Il gruppo We Volunteer sostiene di proteggere la maggior parte dei manifestanti e di fornire sicurezza, mentre i funzionari del governo thailandese hanno dichiarato di aver presumibilmente violato molte regole, come l'abbattimento delle barriere, la violazione di proprietà privata, l'aggressione, il rifiuto di disperdersi, la disobbedienza alle leggi sull'assemblea di massa, il vandalismo e altri presunti reati.

La reazione sui social media è stata rapida, con molti manifestanti a favore della democrazia che hanno chiesto l'immediato rilascio di Toto. L'azione si è svolta la sera prima del grande raduno previsto per domani presso il Crown Property Bureau di Bangkok. Alcuni osservatori dei social media sostengono che l'azione è un tentativo di interrompere il previsto raduno di domani, nel quale, secondo quanto riferito, sono stati assegnati quasi 6.000 agenti di polizia per le attività delle forze dell'ordine.

Credito fotografico: Sunaibkkk, Twitter.

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)