Abate buddista arrestato a Udon Thani per aver presumibilmente inviato video per adulti e per aver commesso atti indecenti nei confronti di bambini piccoli

Udon Thani -

L'abate buddista Pramuk Charoensuk, 49 anni, è stato arrestato ieri, 3 novembre, al tempio di Nong Pla Siu nel distretto di Ban Phue di Udon Thani, dopo aver inviato, secondo quanto riferito, video inquietanti a diversi bambini e averli invitati a commettere atti indecenti nel suo ufficio.

Gli abitanti del villaggio hanno sporto denuncia alla polizia di Udon Thani venerdì 30 ottobre scorso, affermando che le loro figlie, la cui età sarebbe di circa 12 anni, sono state molestate da un monaco che, a quanto pare, inviava continuamente video di pratiche sessuali tramite un messaggero su Facebook, chiedendo loro di venire a trovarlo per compiere atti indecenti per denaro.

Gli ufficiali del Provincial Technology Crime Suppression Bureau (Ufficio provinciale per la repressione dei crimini tecnologici) hanno iniziato le indagini dopo essere stati avvisati dell'inquietante incidente. L'indagine ha rivelato inizialmente, secondo i funzionari, che almeno tre giovani ragazzi e ragazze tra gli 11 e i 13 anni sono stati contattati dall'abate del tempio di Nong Pla Siu.

In seguito al mandato di perquisizione ufficiale, in un telefono dell'ufficio di Pramuk sono stati trovati alcuni videoclip pornografici. Inizialmente ha negato con forza di essere il proprietario del telefono, sostenendo che appartenesse a uno dei suoi seguaci buddisti.

L'abate avrebbe poi confessato di aver commesso atti indecenti dopo che la polizia avrebbe dimostrato di essere il proprietario del telefono. Egli avrebbe detto alla polizia che inviava video pornografici a bambini piccoli, ma non li invitava mai a compiere atti sessuali con lui, né a dare loro denaro.

Inizialmente Pramuk era accusato di mostrare e registrare pornografia o qualsiasi altro mezzo di comunicazione osceno senza un motivo ragionevole e di aver tentato di privare i bambini sotto i 15 anni di età dei genitori di commettere atti indecenti.

Foto di cortesia: Dailynews

Invio
Recensione dell'utente
5 (1 voto)