Un nutrito gruppo di stranieri su Koh Phangan sostiene di essere stato truffato per i visti dalla scuola di lingue

Koh Phangan, Thailandia.

Un folto gruppo di stranieri provenienti da diversi paesi ha presentato una denuncia alla stazione di polizia di Koh Phangan e ha parlato con il direttore generale della Divisione Immigrazione di Surat Thani, il tenente colonnello Jirachat Rom Saiyud, dopo aver affermato di essere stato derubato di 20.000 baht a persona da una scuola di lingue dell'isola.

La scuola, che The Pattaya News ha deciso di non nominare in quanto l'indagine è in corso, è una scuola professionale su Koh Phangan.

Il gruppo di stranieri, che comprendeva quelli provenienti da Germania, Francia, Stati Uniti, Russia, Inghilterra e Germania, ha dichiarato che la scuola gli aveva detto che avrebbe potuto cambiare i visti non-b esistenti con un visto per l'istruzione. I funzionari di polizia non hanno dichiarato a cosa servissero i loro precedenti visti Non-B, tuttavia The Pattaya News osserva che molte persone hanno perso il lavoro e l'impiego, soprattutto gli stranieri, quando la pandemia di Covid-19 ha colpito. Con la chiusura delle frontiere, le opzioni sono diventate molto limitate per molti stranieri.

Hanno sostenuto che un funzionario della scuola ha detto loro di pagare 20.000 baht come acconto e che avrebbero fatto cambiare il visto entro il 26 settembre. Quella data è andata e venuta e le vittime hanno affermato che la scuola è diventata "non reattiva". Il gruppo di stranieri si è recato direttamente all'Immigrazione di Surat Thani, secondo loro, quando è stato detto loro che era "impossibile" cambiare un Non-B con un visto per l'istruzione senza lasciare il Paese.

Le vittime hanno affermato che quando sono tornate alla scuola e hanno chiesto di parlare con la direzione/proprietari, è stato loro detto che l'acconto non era rimborsabile e non era una garanzia dell'approvazione del visto dopo settimane di avanti e indietro.

A questo punto, il gruppo di stranieri ha presentato una denuncia alla polizia questa settimana. Il tenente colonnello Phuwadon Wiriyawarangkul, ispettore della polizia turistica di Koh Samui, ha dichiarato che incontrerà i proprietari delle scuole di lingua e valuterà la legalità generale del caso.

Credito fotografico: Noi amiamo Koh Phangan

Invio
Recensione dell'utente
5 (6 voti)