Il Ministero delle Finanze thailandese prevede solo 8 milioni di turisti stranieri per il prossimo anno, ma alza leggermente le prospettive del PIL per il 2020

Bangkok, Thailandia

Il Ministero delle Finanze thailandese ha effettuato alcuni aggiustamenti e previsioni giovedì sulla base dell'attuale situazione finanziaria della Thailandia.

Il Ministero ha adeguato le prospettive del PIL per il 2020 da un calo di 8,5% a un calo del 7,7 per cento, citando il miglioramento delle esportazioni come la ragione principale dell'aggiustamento. Le esportazioni in particolare sono passate da un precedente calo di 11% a circa il 7,8% secondo il portavoce del Ministero delle Finanze Pornchai Theeravet.

Tuttavia, il Ministero delle Finanze ha anche dichiarato che il turismo rimane in difficoltà e si trova in una situazione molto difficile, nonostante gli sforzi dell'Autorità del turismo thailandese per portare turisti con un programma speciale di visti da paesi a basso rischio, soprattutto dalla Cina.

Il Ministero prevede un totale di 6,7 milioni di turisti stranieri quest'anno, la stragrande maggioranza dei quali è arrivata tra gennaio e marzo di quest'anno, prima che il Paese chiudesse le frontiere a causa della pandemia di Covid-19. Le frontiere rimangono chiuse ai visitatori generali e ai turisti a partire da oggi.

Il Ministero afferma di non vedere questo drammatico aumento il prossimo anno e prevede solo otto milioni di turisti stranieri per il 2021. Essi ritengono inoltre che misure come le quarantene, i test e la possibilità che solo i visitatori provenienti da paesi a basso rischio possano continuare per un certo periodo di tempo, che avranno un impatto sulla quantità di persone che potranno visitare il paese.

Nel 2019 la Thailandia ha accolto circa 40 milioni di turisti in un anno da record. Il turismo, ufficialmente, secondo il Ministero delle Finanze ha contribuito oggi, secondo il Ministero delle Finanze, all'11,4 per cento del Pil nel 2019, tuttavia, la stragrande maggioranza dell'industria turistica è informale e non registrata Il Pattaya News nota che è molto difficile ottenere un numero "vero" sulla percentuale del Pil. I funzionari del Comune di Pattaya hanno stimato ufficialmente la percentuale di turismo per Pattaya a 80%, che in via ufficiosa è più vicina alla metà degli anni '90, simile a Phuket. Sia Pattaya che Phuket hanno accolto circa dieci milioni di turisti in entrambe le città lo scorso anno.

Infine, il Ministero prevede una crescita complessiva del PIL nel 2021 di 4,5% per il 2021 in questa fase attuale. Questo può essere regolabile in base al miglioramento del turismo o alla disponibilità e alla diffusione di un vaccino per il Covid-19, ha aggiunto il portavoce.

Invio
Recensione dell'utente
3 (1 voto)