Il governo thailandese estende ufficialmente il decreto d'emergenza fino alla fine di novembre

FOTO: Agenzia di stampa thailandese

Bangkok, Thailandia

Il governo thailandese ha approvato la richiesta del Center for Covid-19 Situation Administration (CCSA) di estendere il decreto di emergenza in Thailandia fino alla fine di novembre.

Potete leggere la precedente approvazione del CCSA e maggiori dettagli sul Decreto di Emergenza nel nostro precedente articolo qui sotto:

Il Centro per l'amministrazione della situazione Covid-19 della Thailandia accetta di estendere il decreto di emergenza a livello nazionale per un altro mese

Il governo thailandese ha detto, attraverso un portavoce, che l'estensione del decreto non era politica e non aveva nulla a che fare con le recenti proteste di matrice politica nel paese.

Il governo dice che il decreto è necessario per gestire correttamente il processo di quarantena e a causa della situazione di Covid-19 in tutto il mondo e di quella che chiamano una minaccia sempre presente del virus potenzialmente in grado di prendere piede in Thailandia. Il vicino Myanmar, in particolare, ha avuto un'importante epidemia del virus e ha causato notevoli preoccupazioni ai confini settentrionali.

Gli oppositori del decreto, tuttavia, ritengono che potrebbe essere utilizzato per fermare i raduni e le proteste politiche e sostengono che le attuali leggi sanitarie sono sufficienti per gestire correttamente la crisi del coronavirus Covid-19. La Thailandia ha registrato un totale di 3.759 infezioni da coronavirus e 59 morti. La stragrande maggioranza dei casi recenti da aprile sono stati importati per l'estero e catturati durante un processo di quarantena obbligatorio di quattordici giorni. La maggior parte del paese non ha avuto casi di diffusione locale in sei o sette mesi, con poche eccezioni che il governo sostiene essere stato rintracciato in Myanmar o in quarantena.

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)