Opinione: Non importa quanto il PIL del turismo sia per la Thailandia, il turismo è il loro volto verso il mondo

Il seguente è un parere inviato a Pattayanewseditor@gmail.com. Esaminiamo e pubblichiamo le opinioni caso per caso. Queste riflettono solo l'opinione dello scrittore e non quelle di The Pattaya News Co. Limited. Il loro testo è riportato di seguito.

Sono stufo della gente che discute su quanto sia il turismo del PIL per la Thailandia.

Sono sicuro che la gente litigherà su questo post, come su ogni post, ma volevo dare la mia opinione su questo. Tenete presente che nessuna delle mie informazioni è statisticamente accurata al cento per cento, ma nemmeno una delle varie informazioni in circolazione.

Si vedono argomentazioni su quanto sia il turismo del PIL e su quanto dia alla Thailandia ogni giorno sui social media stranieri. Questo numero varia da un minimo dell'8 per cento a quasi il 25 per cento.

In realtà, i numeri ufficiali sul turismo da parte delle agenzie ufficiali coprono solo il PIL formale e non informale, che il Ministero del Lavoro ha dichiarato più volte è la maggioranza del lavoro in Thailandia. Per informale si intende chi lavora nei cosiddetti lavori sottobanco e non paga le tasse o non ha la previdenza sociale.

L'informale comprende quasi tutti i venditori al mercato, i piccoli negozi, i tassisti in moto, i venditori ambulanti, i riparatori, le guide turistiche, i conducenti di barche e autobus, i server, i ballerini di cabaret, la sicurezza, i DJ e una certa massiccia industria a luci rosse del valore di miliardi che ufficialmente non esiste affatto. In sostanza, una parte significativa dell'industria del turismo.

La verità è che non importa quale sia la percentuale esatta per gli stranieri. Per uno straniero thailandese è l'industria del turismo. Non è quanto esportano in frutta duriana. Non è la fabbrica di dischi rigidi di Korat. Il mondo vede la Tailandia come la terra dei sorrisi o Amazing Thailand, indipendentemente da quanti soldi il turismo dia realmente.

L'attuale situazione con i turisti stranieri banditi, che ha buttato fuori decine di migliaia di persone amnistiate e che in sostanza ha visto il settore del turismo crollare completamente, non fa che danneggiare il volto della Thailandia al mondo. I ragazzi che litigano furiosamente su quanto denaro contribuisce è inutile. Sì, il virus è un vero problema. Ma non possiamo nasconderci per sempre. Dobbiamo trovare una soluzione che non distrugga i mezzi di sussistenza di milioni di persone.

La linea di fondo è la Thailandia deve ricordare che la loro finestra sul mondo è la loro industria del turismo. Tenerla chiusa, chiuderla fuori e guardare migliaia di aziende fallire per sempre senza che la loro colpa sia solo un danno per tutti.

Rick, Udon Thani

Invio
Recensione dell'utente
4.06 (16 voti)