L'uomo della tribù della collina di Chiang Mai è stato arrestato per il presunto omicidio della sua bambina perché non voleva altre figlie

FOTO: Thairath

Chiang Mai -

Il signor Anuphap Jaipanya, 45 anni, è stato arrestato e avrebbe confessato oggi, 24 settembre, di aver avvelenato la sua bambina di sette mesi perché non voleva altre figlie in famiglia.

L'incidente è stato segnalato ieri alla stazione di polizia di Changphueak, Chiang Mai, dopo che la madre della bambina, Malee Sinprai, 29 anni, ha chiamato i funzionari di Chiang Mai affermando che la figlia di 7 mesi, che si credeva viaggiasse con il padre per vedere i parenti, era diventata irraggiungibile.

FOTO: Thairath

Anuphap è arrivato a casa più tardi in serata e, secondo quanto riferito, ha confessato alla madre di aver commesso l'omicidio della figlia minore. Secondo Malee, aveva sempre voluto che un figlio maschio portasse avanti il nome della famiglia ed ereditasse la sua attività, poiché proveniva da una tribù tradizionale delle colline con credenze culturali ben precise.

Il padre si sarebbe consegnato alla polizia il giorno seguente prima di essere portato sul luogo dove avrebbe sepolto il bambino. Secondo quanto riferito, avrebbe detto agli agenti che aveva già due figlie e che era deluso di avere un'altra bambina in famiglia. Era anche stressato a causa dei problemi finanziari di Covid-19 e decise di allontanare la bambina, senza che la madre se ne accorgesse.

FOTO: Thairath

Secondo quanto riferito, la bambina è stata alimentata a forza con una bottiglia intera di detergente per il bagno fino a quando non è morta prima che il presunto assassino la seppellisse a freddo in un cimitero cinese nel distretto di Doi Saket per nascondere il crimine.

Il tenente colonnello della polizia Chakri Wongkum ha detto al Pattaya News/TPN National che Anuphap è ora detenuto alla stazione di polizia, inizialmente accusato di omicidio premeditato e di aver nascosto un cadavere. Il corpo del bambino sarà consegnato dall'ospedale Maharaj Nakorn Chiang Mai ai suoi parenti per eseguire rituali religiosi.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter e riceverete tutte le nostre notizie in un'unica e-mail giornaliera senza spam Clicca qui!

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google News, Instagram, Tiktok, Youtube, Pinterest, Parler, Lavagna a fogli mobili oppure Tumblr

Unisciti alla discussione nel nostro gruppo di Facebook https://www.facebook.com/groups/438849630140035/ o nei commenti che seguono.

Invio
Recensione dell'utente
5 (2 voti)