La poliziotta si costituisce per aver presumibilmente ucciso il meritevole che stava visitando un tempio a Bangkok

Bangkok -

Il presunto assassino, il caporale della polizia Siriwan Sumredsilpa, 35 anni, si sarebbe consegnato alla polizia di Bangkok dopo il presunto omicidio di una meritevole donna, 39 anni, al tempio Nimmanoradee, Bangkok oggi.

La vittima, il cui nome non è stato dato secondo la nostra politica editoriale e su richiesta della famiglia, 39 anni, è stata tragicamente uccisa oggi, 21 settembre, mentre visitava il tempio di Bangkok questa mattina presto.

Gli agenti della stazione di polizia di Phasi Charoen sono arrivati sulla scena poco dopo essere stati avvisati di una sparatoria intorno alle 7:00 del mattino. La vittima è stata trovata sdraiata accanto alla sua auto parcheggiata vicino alla sala delle ordinazioni e le hanno sparato 3 o 4 volte dietro la testa.

La sua compagna di stanza, che si chiamava solo Maneerat, ha detto agli agenti che la mattina presto è venuta a visitare il tempio con il defunto per fare merito (una cerimonia religiosa) e ha visto un SUV sospettoso senza targa parcheggiato accanto all'auto della vittima. Hanno deciso di entrare perché pensavano che non sarebbe successo nulla.

Il sospetto assassino, stimato tra i 35 e i 40 anni, che è stato visto coprire il suo volto con un berretto e una maschera sulle telecamere a circuito chiuso, sarebbe sceso dall'auto non appena la vittima avesse raggiunto il suo veicolo per tornare a casa.

Secondo quanto riferito, il sospetto ha afferrato immediatamente le mani della vittima, tenendola per il collo prima di sparare diversi colpi alla vittima diretti alla nuca e di fuggire rapidamente dalla scena con il suo SUV nero.

Il coinquilino ha denunciato rapidamente l'incidente alla polizia e non è rimasto ferito. Secondo la sua dichiarazione, la vittima era un commerciante online che vendeva borse e vestiti sui social media e divideva la casa solo con lei e la sua amica.

Più tardi, nel pomeriggio, il presunto omicidio è arrivato alla stazione di polizia di Sriprachan, nella provincia di Suphanburi, e avrebbe confessato il crimine. Il motivo dell'omicidio sarebbe dovuto a una disputa sulle relazioni. Non è chiaro se la relazione fosse tra il sospetto e la vittima o se coinvolgesse una terza parte.

L'agente di polizia donna è stata trasferita alla stazione di polizia di Phasi Charoen per ulteriori interrogatori e procedimenti legali a partire da questa sera.

 

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter e riceverete tutte le nostre notizie in un'unica e-mail giornaliera senza spam Clicca qui!

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google News, Instagram, Tiktok, Youtube, Pinterest, Parler, Lavagna a fogli mobili oppure Tumblr

Unisciti alla discussione nel nostro gruppo di Facebook https://www.facebook.com/groups/438849630140035/ o nei commenti che seguono.

Invio
Recensione dell'utente
4 (1 voto)