La polizia di Pattaya aiuta i senzatetto e gli indigenti a tornare a casa nella sua provincia e nella sua famiglia

Pattaya-

La polizia della città di Pattaya ha assistito un uomo che era diventato un senzatetto e un indigente a causa di Covid-19, che ieri è tornato a casa nella sua provincia di Udon Thani.

L'uomo, Sittichok Noisurawan, 66 anni, è un nativo di Udon Thani. In precedenza aveva lavorato a Pattaya in vari ruoli di turista prima che la pandemia di Covid-19 devastasse l'industria del turismo della città, causando decine di migliaia di disoccupati. È stato licenziato e si è ritrovato rapidamente senza soldi nonostante la ricerca di un altro lavoro.

Sittichok si è unito a un tempio locale a Pattaya come monaco per poter mangiare e sopravvivere, ma lo stile di vita non faceva per lui. Si è rivolto alla polizia di Pattaya per chiedere aiuto, ma non aveva alternative, e cercava disperatamente di trovare un modo per tornare nella sua provincia di origine, a Udon Thani, e ai suoi parenti. Non aveva alcun fondo.

Il tenente colonnello Nitat Waen, vicedirettore generale della stazione di polizia di Pattaya è stato assistito dal signor Komkrit Phonwichit, capo dell'Associazione per la pace di Pattaya, nell'organizzazione del trasporto per Sittichok. Gli hanno anche dato dei soldi per il cibo e l'acqua.

Sittichok è stato molto grato per l'assistenza e ora è tornato nella sua provincia e nella sua famiglia. La sua storia, tuttavia, non è unica. Il Pattaya News ha riferito ampiamente sul problema della disoccupazione a Pattaya e sull'aumento del numero dei senzatetto a causa della pandemia di Covid-19 per mesi.

Pattaya ha avuto circa dieci milioni di visitatori stranieri e sette milioni di visitatori nazionali l'anno scorso. Tuttavia, in Thailandia le frontiere sono attualmente chiuse ai turisti generici e di conseguenza Pattaya, che si affida al turismo per circa l'80% del suo PIL, ha subito un colpo significativo.

Invio
Recensione dell'utente
3.5 (4 voti)