Vietnam a quasi due settimane senza casi confermati di Covid-19 a diffusione locale

Vietnam-

Anche se il Myanmar continua a trovare nuovi casi e ad aumentare le preoccupazioni al confine con la Thailandia, il Vietnam, che dalla fine di luglio ha avuto a che fare con una seconda ondata di infezioni da Covid-19, sembra avere la situazione sotto controllo.

Oggi, 14 settembre 2020, saranno dodici giorni consecutivi senza nuovi casi confermati di Covid-19 Coronavirus, diffusi localmente e non importati. La seconda ondata era iniziata nella popolare città turistica di Da Nang il 25 luglio e ha indotto il governo vietnamita a prendere severe misure per controllare il virus.

Da Nang ha chiuso a chiave, vietando gli incontri di più di due persone, limitando i viaggi domestici, ordinando la chiusura di tutti gli affari non essenziali e in alcuni casi "chiudendo a chiave" alcuni quartieri e aree, confinando le persone nelle loro case o negli ospedali e consegnando le forniture necessarie. Le misure ultra severe sembrano avere avuto successo, controllando il virus e facendo sì che la maggior parte delle infezioni del secondo focolaio si concentrasse principalmente a Da Nang.

Il Vietnam dispone anche di un ampio sistema di tracciamento dei contatti che è stato utilizzato con successo per contenere il virus, insieme a test obbligatori e approfonditi per il virus. Inoltre, anche quando i pazienti di Covid-19 sono stati dimessi dall'ospedale dopo tre test consecutivi negativi per Covid-19, il Vietnam richiede l'isolamento domiciliare per altre due settimane, sbagliando sul lato ultra conservativo e prudente delle cose.

Il numero totale di infezioni da COVID-19 in Vietnam è rimasto a 1.060, di cui 691 casi di trasmissione locale. Il numero totale di decessi nel Paese è stato di 35, la stragrande maggioranza anziani con molteplici problemi medici preesistenti. Il governo vietnamita sta lentamente e cautamente iniziando ad eliminare le restrizioni e le misure di controllo del virus.

La causa esatta del secondo focolaio non è mai stata determinata, ma si ritiene che sia stata l'immigrazione clandestina, che ha fatto sì che il paese raddoppiasse l'applicazione della legge alle frontiere.

Invio
Recensione dell'utente
5 (1 voto)