La storia del condominio abbandonato Waterfront vicino al molo di Bali Hai Pier a Pattaya

Nota per i redattori: Quanto segue è apparso originariamente sul sito web della nostra consorella per i media all'inizio dell'anno scorso, Pattaya Scollegatoe fu scritto da me, Adam Judd. Ho deciso di aggiornare, aggiungere e migliorare questo articolo e di pubblicarlo sulle nostre notizie principali, poiché ci sono stati molti commenti e domande riguardanti il complesso di condomini e lo stato dell'edificio a causa di una proposta di riqualificazione del molo di Bali Hai Pier che è stata recentemente pubblicata. Godetevi l'articolo.

Pattaya-

Molti residenti e turisti hanno notato l'enorme condominio di 53 piani che si erge incompleto e abbandonato all'ingresso del molo di Bali Hai. Spesso ci si interroga sulla storia che si cela dietro questo condominio e sul perché si trova abbandonato ed è un pugno nell'occhio per la vista sulla baia, altrimenti bella. Oggi ci prendiamo un po' di tempo per rispondere a questa domanda. Per questo articolo sono state utilizzate le fonti di The Pattaya News e della stampa associata, oltre a vari materiali legali dei proprietari di condomini e dei relativi studi legali.

Concetto originale degli artisti di come sarebbe stato il Waterfront una volta finito.

Il 16 luglio 2014, i funzionari della città di Pattaya hanno interrotto la costruzione del progetto di un condominio e di un hotel di 53 piani al molo di Bali Hai dopo una tempesta di fuoco su Internet dopo le foto che mostravano la torre. ostruire un punto di vista classico di Pattaya è diventato virale online (vedi foto sotto). Il sindaco dell'epoca, Itthiphol Kuneplome, dichiarò che il progetto - lanciato e proposto per la prima volta nel 2004 - aveva seguito continuamente processi legali corretti e del tutto trasparenti e sollecitò chiunque sostenesse che fossero state prese scorciatoie per indagare sulle varie udienze e le relazioni stesse.

Monumento al padre della Royal Thai Navy, che avrebbe dovuto fissare il mare e che ora sta fissando le rovine di un condominio incompiuto, facendo arrabbiare alcuni abitanti di Pattaya.

Gli sviluppatori, Bali Hai Co. Ltd, la società israeliana dietro il progetto, ha dichiarato di aver rispettato tutte le misure legali richieste.

Ufficialmente, la costruzione di The Waterfront Suites and Residence è stata ordinata dalle agenzie competenti il 16 luglio 2014 per fermarsi dopo che gli ispettori della sicurezza hanno scoperto che l'edificio - in particolare le scale antincendio e i sistemi di ascensori - presentava differenze rispetto ai progetti di costruzione precedentemente approvati.

L'appaltatore capo Thai Engineering, tuttavia, avrebbe ignorato l'ordine di stop-work e ha continuato fino a quando l'ex sindaco di Pattaya Itthiphol Kunplome ha indetto una conferenza stampa il 18 agosto 2014 per affrontare la catena di lamentele che si è diffusa su Internet. L'ordine di fermare il lavoro è arrivato solo a seguito di migliaia di denunce sui social media thailandesi da parte di cittadini "indignati" per il progetto, compresi i gruppi ambientalisti. Thai Engineering ha affermato di non essere stata informata dell'ordine di interruzione dei lavori e ha dato la colpa agli sviluppatori.

A metà del 2014 sono state pubblicate su Facebook, Twitter e altre fonti online le foto che mostrano la torre che ostruisce una grande porzione di Pattaya Bay, e i thailandesi indignati hanno scritto un messaggio sulle immagini ripubblicate al Consiglio nazionale per la pace e l'ordine (NCPO), esortando i militari a indagare. Questo periodo è stato poco dopo un colpo di stato militare all'inizio del 2014, che ha messo in carica il Primo Ministro Prayut Chan O'Cha. La stragrande maggioranza dei commenti sono stati negativi, sostenendo che il condominio ha rovinato la collina del belvedere e l'area intorno al molo di Bali Hai.

Un'inquadratura del lungomare che oscura la vista dal punto di vista della collina di Pattaya dal 2017 che ha fatto arrabbiare molti sui social media.

Le lamentele accusavano il costruttore di aver costruito una struttura più alta e più vicina alla spiaggia di quanto fosse consentito e rilevavano che essa ostacolava anche la vista della statua del principe Chumphon Khet Udomsak seduto in cima alla collina di Pratumnak, molto importante per la Royal Thai Navy. La statua dovrebbe puntare verso l'oceano, ma ora punta verso il condominio.

L'ex sindaco Itthiphol ha continuato ad affermare ripetutamente che il progetto - di nuovo lanciato per la prima volta nel 2004 - aveva seguito continuamente processi legali corretti e completamente trasparenti e ha continuato a sollecitare chiunque sostenesse che fossero state prese scorciatoie per indagare sulle varie udienze e denunce, rilasciando alcuni documenti a pubblico ufficiale.

Tuttavia, ha osservato, durante il processo di approvazione, il municipio di Pattaya si è opposto alle dimensioni della torre, notando il suo impatto sullo skyline, ma le obiezioni della città sarebbero state respinte dal consiglio di amministrazione e dai leader regionali. I critici hanno sostenuto che il progetto è stato portato avanti senza il sostegno della comunità.

L'ex sindaco ha anche detto che le accuse secondo cui Waterfront Suites è stato costruito troppo vicino al mare non erano corrette. La legge che copre l'area di Bali Hai vieta di costruire entro 100 metri dalla linea di galleggiamento. Tuttavia, Pattaya ha già approvato la costruzione di un nuovo porto turistico costruito su terreni bonificati. Quel progetto, secondo l'ex sindaco, estendeva la linea di riva di 100 metri, rendendo così legali il condominio e l'albergo, che doveva essere gestito da Accor Hotels. L'ampliamento è attualmente in costruzione, a oltre sei anni di distanza, e non si prevede che venga completato a breve.

Gli sviluppatori, Bali Hai Company Ltd., avrebbero presentato un rapporto sull'impatto ambientale ad un panel della provincia di Chonburi, che lo ha approvato nel maggio 2008 e lo ha trasmesso all'Ufficio per le Risorse Naturali e la Politica e la Pianificazione Ambientale. Dopo essere stato frustato online, l'ONREPP ha detto che nel 2014 avrebbe indagato nuovamente sul progetto. I risultati esatti dell'indagine non sono stati chiari.

Un funzionario dell'ufficio Risorse Naturali ha detto ai media thailandesi alla fine del 2014 che i criteri della VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) vietano ai nuovi progetti di bloccare la vista delle spiagge. Tuttavia, se le agenzie pubbliche hanno precedentemente approvato il rapporto di impatto sapendo che bloccava la vista della spiaggia - e il committente ha seguito esattamente il piano - la colpa è del governo e non del committente, secondo l'ufficio.

Itthiphol ha detto alla fine del 2014, tuttavia, sembra che gli sviluppatori del progetto o gli appaltatori si siano allontanati dai piani approvati, almeno quando si è trattato di scale antincendio e ascensori. Sono stati dichiarati ulteriori controlli dell'intera struttura per vedere cos'altro, se non altro, era stato modificato.

Il lungomare nel 2015

Itthiphol ha detto che era possibile che, se i cambiamenti fossero stati sostanziali, i funzionari avrebbero dovuto andare in tribunale per far demolire il progetto multimiliardario. Egli ha affermato che la città e il governo non hanno nulla a che fare con i cambiamenti del progetto e ha dato la colpa agli sviluppatori. Gli sviluppatori, nel frattempo, sostenevano di seguire il piano presentato loro dal governo e incolpavano gli appaltatori per le modifiche. Gli appaltatori, nel frattempo, hanno affermato che stavano seguendo il piano degli sviluppatori, dando la colpa a loro. Chiaramente, la situazione era complessa e nessuno se ne assumeva la responsabilità.

I finanziatori della torre, naturalmente, all'epoca volevano fare tutto il possibile per evitare di demolire la struttura. Il condominio e l'hotel, acciottolato su sette atti di proprietà terriera sparsi su due rai di terreno di prima qualità sul lungomare, è stato visto dai funzionari di Pattaya come un'ancora per le loro aspirazioni di un porto turistico di lusso.

Nel frattempo, Bali Hai Co. Ltd, la società israeliana dietro il progetto, ha continuato a vendere i condomini nonostante il blocco della costruzione. Nel maggio del 2015, hanno annunciato e pubblicato questo grafico che mostra che sono rimasti solo 38 condomini.

Un grafico del 2015 che mostra l'occupazione del Waterfront e ciò che era già stato venduto.

Il furore online sul condominio è continuato e la costruzione è rimasta bloccata. L'ufficio vendite del complesso condominiale è rimasto aperto e ha continuato a vendere e promuovere il sito web online. Tuttavia, con l'inizio delle battaglie in aula e delle rivendicazioni legali da parte di vari gruppi e proprietari di condomini, l'azienda dietro il Waterfront ha iniziato a perdere denaro per difendere il condominio in tribunale. La società di costruzioni e gli appaltatori che avevano firmato un contratto per il completamento del condominio hanno anche citato in giudizio con successo per una grande quantità di denaro, l'esatto importo che non è stato rivelato.

Poi, il 16 gennaio 2017, la società Bali Hai ha depositato un istanza presso il Tribunale centrale fallimentare di Bangkok per la ristrutturazione del debito di oltre 2,3 miliardi di baht. La Corte Centrale dei Fallimenti ha emesso l'avviso e ha informato le parti interessate. Ecco alcune informazioni sul piano fallimentare e, all'epoca, una sospensione delle cause civili dei proprietari di condomini.

La ristrutturazione plan non ha funzionato. Qualche mese dopo, il Bali Hai compqualsiasi srl aveva dichiarato di essere fallita e il condominio si trovava ancora, quasi quattro anni dopo, in stato di abbandono e di degrado.pcontro Hulk di una struttura. Altri partner e promotori del progetto hanno preso le distanze dall'intera situazione. A metà del 2018, la gru in cima al lungomare è stata ordinata dai funzionari di Pattaya City per essere rimossa dopo che i timori di un suo possibile crollo dopo essere rimasta inutilizzata dal 2014. Un appaltatore privato ha rimosso la gru, la Worakit Construction Company, il 10 settembre. Si parlava e si parlava di un possibile abbassamento del numero di piani, ma in quel momento, con il promotore in bancarotta, gli appaltatori che avevano citato in giudizio con successo in tribunale e il precedente sindaco fuori carica, la situazione era stagnante.

Con il fallimento della procedura fallimentare, diversi proprietari di condomini hanno ancora cause civili eventualmente pendenti anche in tribunale in Tailandia nel tentativo di recuperare i loro soldi dal progetto, che impediscono anche la potenziale demolizione o l'ulteriore costruzione da parte di un'altra impresa. Ecco alcune informazioni sulle cause legali.

Alla fine del 2018, i proprietari dei terreni del condominio sono stati colpiti da due importanti cause civili del valore di oltre 100 milioni di baht da un gruppo di venti proprietari di condomini. Gli acquirenti erano rappresentati in questi casi da Chalermwat Wimuktayon, il fondatore dello studio legale Magna Carta di Pattaya.

Inoltre, un altro gruppo di persone avrebbe citato in giudizio le agenzie statali competenti nel dicembre del 2018 che avrebbero dovuto supervisionare il progetto e prevenire alterazioni o danni ambientali. Questo gruppo aveva legami con coloro che erano sconvolti dall'invasione del territorio e dal presunto abuso delle risorse naturali.

Infine, ci sono anche questioni legali sull'atto di proprietà del terreno su cui si trova il condominio e questa è l'ennesima situazione giudiziaria. Ecco alcune informazioni a riguardo.

A partire dal 2020, si ritiene che la maggior parte di queste cause legali siano ancora in corso e che il progetto, per ora, continuerà ad essere un pugno di mosche sulla città, in attesa che le cause e le dispute legali si concludano. Quando quella data sarà completa, nessuno lo saprà veramente. Alcune fonti dicono che Pattaya City vorrebbe ordinare la demolizione dell'edificio, ma è difficile farlo con tutte le cause pendenti. Vi terremo informati qui a The Pattaya News. Una cosa è certa... il progetto non è stato menzionato di recente come parte del rinnovamento di Bali Hai e dei piani per un terminal per navi da crociera nel prossimo decennio circa, quindi sembra che almeno alcuni funzionari preferirebbero che il progetto venisse abbandonato.

E' interessante, alcuni siti web sembrano pubblicizzare il progetto come "completato" e i condomini come presumibilmente ancora in vendita.

Ecco il materiale promozionale per il progetto nel 2015, un anno dopo l'interruzione del progetto.

Per ora, il progetto continua a decadere lentamente sulla baia di Pattaya, con molti che si chiedono quale sarà il futuro dell'edificio.

Invio
Recensione dell'utente
4.39 (18 voti)