Finto medico donna arrestato dopo aver indossato un camice medico e aver chiesto soldi ai pazienti a Yasothon, Thailandia

Yasothon -

Una sospettata, che si chiamava solo Sopin, è stata arrestata oggi, 28 agosto, all'ospedale di Yasothon, dopo aver impersonato un medico e aver fatto pagare ai pazienti le spese mediche e le spese per le radiografie senza il loro consenso.

Maneerat Sathadakha, vicedirettore dell'amministrazione dell'ospedale di Yasothon, aveva presentato ieri una denuncia alla polizia dopo aver ricevuto una denuncia da parte dei pazienti, secondo la quale un medico donna non riconosciuto aveva fatturato loro 400 baht come spese mediche e tasse per le radiografie e aveva detto loro di pagarla immediatamente in contanti. Poi è scomparsa senza aver eseguito i test.

Il suo comportamento aveva rovinato la reputazione dell'ospedale di Yasothon, poiché non aveva alcuna politica di avere medici o personale ospedaliero per addebitare le fatture direttamente al paziente, ha sostenuto il vicedirettore.

Il presunto falso medico è stato trovato vestito con un camice bianco da medico e che vagava davanti alla sala radiografica dell'ospedale non appena l'investigatore è arrivato in ospedale nel pomeriggio.

Hanno deciso di portare la sospettata alla stazione di polizia per un interrogatorio dopo essere stati informati che il suo nome scritto sul cappotto non figurava nella lista dei medici dell'ospedale.

Durante l'interrogatorio, Sopin avrebbe ammesso la sua attività illegale, sostenendo di essersi vestita con un camice bianco con un segno medico perché aveva mentito al marito sul fatto che lavorava come medico all'ospedale di Yasothon.

Inizialmente, è stata accusata di indossare uniformi ufficiali senza diritti, mentre altre accuse potrebbero essere aggiunte dopo che le vittime sono state portate ad interrogare e riferiranno le lamentele ai funzionari in ulteriori indagini.

Foto di cortesia: Matichon

Invio
Recensione dell'utente
5 (2 voti)