Nessuna storia di malattia mentale è stata trovata in un lavoratore thailandese che è caduto a morte durante la quarantena di stato a Jomtien, dice il vice generale del dipartimento di salute mentale.

Jomtien -

Un uomo di trent'anni, trent'anni, che è morto cadendo da una stanza d'albergo durante la quarantena di stato a Jomtien ieri, 26 agosto, non ha ricevuto alcuna diagnosi di malattia mentale, ha detto il dottor Samai Sirithongthavorn, vicedirettore generale del Dipartimento di Salute Mentale.

Il medico ha detto alla stampa associata che il suo test di salute mentale è stato condotto durante il volo, così come quello di tutti i rimpatriati, prima di arrivare in Thailandia. I risultati inizialmente non hanno riportato problemi di salute mentale, quindi è stato trattato con la solita cura.

Samai ha dichiarato inoltre: "Abbiamo fornito un check-up mentale per coloro che tornano da oltreoceano e rimangono in Quarantena di Stato. A tutti i rimpatriati è stato chiesto di completare un test mentale e fisico e di rivelare la loro storia di salute mentale. I risultati del test includevano una valutazione del rischio di stress, depressione e suicidio".

"Durante i primi 1-2 giorni, gli assistenti psichiatrici facevano del loro meglio per non disturbare gli ospiti affinché si adattassero. E dopo di che, in 3-5 giorni, la valutazione della salute mentale sarebbe stata condotta insieme alla loro salute fisica da ufficiali del centro di salute mentale e dell'ospedale responsabile della cura di quella struttura di quarantena".

"I pazienti possono contattare l'équipe medica in qualsiasi momento nel caso in cui si trovino in uno stato di emergenza e necessitino di aiuto immediato tramite LINE o telefono. Sarebbero stati inviati in un ospedale responsabile per ulteriori cure fisiche e mentali se avessero avuto problemi mentali che lo richiedevano".

"Ma per questo incidente fatale, non ha mostrato alcun segno di problemi mentali e il suo risultato è stato perfetto, così l'equipe medica lo ha trattato con il solito metodo mentale e fisico. L'uomo non ha mostrato alcun segno insolito di stress prima del suo salto verso la morte", ha detto il dottor Samai.

FOTO: NNT

Di seguito i messaggi di condoglianze annunciati oggi dal Primo MinistroIl Dipartimento di Salute Mentale sta attualmente vegliando sui familiari e sui parenti del defunto che si trova nella provincia di Buriram.

Nel frattempo, l'autopsia del corpo dell'operaio thailandese e il test Covid-19 sono attualmente in corso, mentre l'incidente è anche sotto inchiesta della polizia di Pattaya.

Se voi o qualcuno che conoscete si sente depresso o ha bisogno di qualcuno con cui parlare, vi preghiamo di chiedere aiuto. Il Pattaya News sostiene i samaritani della Thailandia, che si possono trovare qui sotto.

https://www.facebook.com/Samaritans.Thailand/

Foto di cortesia: Matichon

Invio
Recensione dell'utente
4 (1 voto)