Le scuole riprendono le lezioni e gli orari completi in Thailandia per la prima volta in cinque mesi

Thailand-

Le scuole thailandesi hanno avuto il permesso dal CCSA (Center for Covid-19 Situation Administration) di tornare alle classi e agli orari scolastici completi, anche se ancora con rigide regole igieniche e di distanza fisica, oggi per la prima volta in cinque mesi in Thailandia.

In precedenza le scuole avevano partecipato a una serie di programmi cosiddetti "nuovi normali", come l'alternanza di giorni per gli studenti, la forte riduzione delle dimensioni delle classi, il fatto che alcuni studenti lavorassero da casa o a distanza e altri programmi simili.

Oggi è stato il primo giorno in tutta la nazione che le scuole hanno potuto riprendere i normali orari scolastici e aumentare le dimensioni delle classi, anche se le autorità hanno sottolineato che le precauzioni devono ancora essere prese.

Tali precauzioni comprendono il controllo della temperatura prima della scuola, il lavaggio delle mani e l'imposizione di una distanza fisica. L'uso della maschera è obbligatorio in ogni momento nelle scuole per la maggior parte degli studenti. Alcune attività ed extra, come i parchi giochi e le attività di gruppo, non hanno ancora luogo.

Il CCSA ha detto di essere preoccupato a causa di rapporti da altri paesi che, anche se i giovani sembrano non ammalarsi di Covid-19 così spesso come gli anziani o quelli con condizioni di salute, essi potrebbero essere una fonte importante di portatori asintomatici e trasportare carichi virali più elevati del virus.

La Thailandia non ha avuto un solo caso di diffusione locale ufficialmente confermato in quasi 80 giorni.

Inoltre, a quanto si dice, a molti studenti di molte scuole viene detto di seguire le loro attività dopo la scuola e con chi escono e di consegnarlo agli insegnanti ogni giorno come un rapporto per aiutare a "fermare la diffusione di Covid19", il che ha causato sia polemiche che critiche.

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)