La Thailandia dice di essere disposta ad offrire assistenza al Libano dopo l'esplosione di Beirut

Bangkok-

Il ministro degli Esteri thailandese (e neo promosso vice primo ministro) Don Pramudwinai, ha detto oggi che la Thailandia è pronta ad assistere il Libano, se necessario, dopo un'importante esplosione nel porto di Beirut, ancora sotto inchiesta, che secondo le stime attuali ha ucciso oltre un centinaio di persone e ferito quasi 5000 martedì.

Il Primo Ministro della Thailandia, Prayut Chan O'Cha, ha contattato il Primo Ministro del Libano, Hassan Diab, e ha espresso le sue condoglianze in data odierna.

Il ministro degli Esteri Don Pramudwinai ha dichiarato che circa duecento cittadini thailandesi vivono attualmente in Libano e che sono riusciti a contattare l'ambasciata reale thailandese a Riyadh, in Arabia Saudita, per ottenere assistenza. Tale ambasciata ha anche giurisdizione sul Libano. La Thailandia non ha saputo che nessun cittadino thailandese è stato ferito o ucciso nell'esplosione.

Il Ministero degli Affari Esteri è pronto ad offrire aiuto, soprattutto medico, se necessario, ha aggiunto Don Pramudwinai.

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)