Le accuse contro l'erede della thailandese Red Bull nell'incidente con omissione di soccorso sono apparentemente cadute

Thailand-

Le accuse contro Vorayuth Yoovidhya, noto con il suo soprannome di Boss, l'erede della fortuna della Red Bull, in un incidente con omissione di soccorso del 2012, sono state apparentemente ritirate secondo quanto riportato dall'Associated Press.

Molte fonti straniere e thailandesi, come Reuters, CNN, Khaosod e Thairath hanno riportato la notizia questa mattina presto. Il Pattaya News non ha verificato le notizie in modo indipendente in questo momento.

Secondo quanto riferito, l'Ufficio del Procuratore Generale della Thailandia ha deciso di non perseguire più le accuse contro il signor Yoovidhya in tribunale. Ciò ha portato la polizia tailandese a ritirare le accuse nel caso.

Il colonnello Sampan Luangsajjjakul della Royal Thai Police ha detto stamattina alla CNN che la polizia ha seguito la decisione dell'ufficio del procuratore generale e ha revocato il mandato di arresto del capo.

Anche Thanawut Sanguansuk, vice capo della stazione di polizia di Thonglor, avrebbe confermato la revoca del mandato di arresto alla stampa associata.

Il capo, 28 anni, è stato accusato di eccesso di velocità, pirata della strada e guida spericolata che ha causato la morte. Questo si riferisce all'incidente del 2012 in cui il Boss, alla guida di una Ferrari nera, ha colpito un agente di polizia ed è presumibilmente fuggito dalla scena, trascinando l'agente per una certa distanza che alla fine è morto. Il capo avrebbe ammesso di guidare il veicolo, ma ha affermato che l'agente di polizia aveva tagliato davanti a lui. Il caso ha causato un diffuso sdegno in Thailandia tra molti. Il capo era presumibilmente sotto l'influenza dell'alcool in quel momento, secondo quanto riferito dalla stampa associata.

Le autorità hanno dichiarato di aver cercato Boss, che non si è presentato in tribunale almeno otto volte, per almeno cinque anni. Ufficialmente, Boss è scomparso da molti anni e la polizia tailandese sostiene di averlo cercato.

Boss è il figlio del secondo uomo più ricco della Thailandia e il nipote del fondatore della Red Bull. La ricchezza stimata del padre è di miliardi di dollari.

La Red Bull non ha rilasciato una dichiarazione pubblica in questo momento. Questa è una storia in evoluzione.

Fonte: Reuters, CNN, Khaosod, Thairath

Invio
Recensione dell'utente
5 (2 voti)
Articolo precedenteDonna trovata morta sulla spiaggia di Si Racha
Prossimo articoloLa polizia di Chonburi fa irruzione nel magazzino illegale di Chonburi per la modifica di motociclette
Adam Judd è il co-proprietario di Pattaya News English dal dicembre 2017. È originario di Washington D.C., America. Il suo background è nel campo delle risorse umane e delle operazioni e scrive di notizie e della Tailandia ormai da un decennio. Ha vissuto a Pattaya per oltre sei anni e mezzo come residente a tempo pieno, è molto conosciuto a livello locale e visita il Paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, incluse le informazioni di contatto dell'ufficio, si trovano nella nostra pagina Contattaci qui sotto. Le storie si prega di inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattateci: https://thepattayanews.com/contact-us/