Nove cittadini cinesi arrestati a Pattaya per presunto gioco d'azzardo e violazione del decreto di emergenza

Pattaya-
Nove cittadini cinesi sono stati arrestati a Pattaya per presunto gioco d'azzardo e raccolta di denaro, il che è contrario all'attuale decreto di emergenza.

Una squadra di polizia guidata dal colonnello Chitdaecha Songhong e la Polizia Turistica di Pattaya ha fatto irruzione in una casa nel quartiere residenziale di Jomtien Palace alle 20:00 di ieri sera dopo la soffiata di un cittadino preoccupato. Un video dell'arresto può essere visto qui sotto.

https://youtu.be/aBE1RgSrxEk

Nove cittadini cinesi di sesso maschile sono stati trovati presumibilmente giocatori d'azzardo che la polizia turistica di Pattaya chiama WANG Dong Xu 30, CHEN Jun 33, FENG Xu 36, XIA Tian 30, LU Xiao 34, ZHEN Yun Lei 32, LIN Feng 42, GAN Xiaobini 31 e LU Wei, 31.

Sono accusati di gioco d'azzardo illegale e di aver infranto il decreto d'emergenza, mentre il signor LU Xiao si trova ad affrontare un'accusa aggiuntiva per il superamento del visto. La polizia non ha indicato quale sia stato il suo esatto periodo di permanenza in eccesso.

Ai sensi del Decreto di Emergenza per prevenire la potenziale diffusione del Covid-19 Coronavirus, sono severamente proibiti i grandi raduni basati sulla socializzazione, le feste, il bere o altri comportamenti simili. Non esiste un numero specifico di persone che possa essere considerato un raduno e si basa su decisioni delle singole autorità. La violazione del decreto comporta fino a due anni di carcere e/o una multa di 100.000 baht.

Il gioco d'azzardo è illegale in Thailandia e comporta severe sanzioni.

Invio
Recensione dell'utente
5 (1 voto)