Funzionari thailandesi con Covid-19 Situation Administration confermano che stanno lavorando al piano per riportare indietro gli stranieri bloccati con le famiglie

Bangkok-

Il portavoce del Center for Covid-19 Situation Administration per le presentazioni in inglese, Natapanu Nopakun, ha confermato oggi in una conferenza stampa che le agenzie e i funzionari competenti stanno discutendo attivamente per consentire il ritorno dei cittadini stranieri che sono rimasti bloccati all'estero.

Natapanu stava rispondendo alla situazione in cui migliaia di cittadini stranieri sono stati separati dalla loro famiglia e dai loro cari quando la situazione del Coronavirus Covid19 ha chiuso le frontiere alla fine di marzo. Molti di coloro che cadono in questa catagoria sono rimasti separati dai loro cari per tre mesi.

Il Pattaya News ha trattato ampiamente questo tema, da ultimo proprio ieri con un editoriale/mail di un lettore sulla situazione in corso.

https://thepattayanews.com/2020/06/14/mailbag-thailand-please-dont-forget-the-foreigners-with-family-and-loved-ones-still-stranded-abroad-we-want-to-come-home/

Anche se i dettagli erano scarsi, Natapanu ha dichiarato che l'incontro più recente è stato proprio stamattina e si è parlato di cittadini stranieri, in particolare di cittadini sposati.

Natapanu ha dichiarato che i cittadini stranieri sposati sono una priorità e che si discuterà ulteriormente su come riportare il più presto possibile in modo ordinato e ben gestito.

La prossima riunione programmata della CCSA e delle agenzie governative competenti per discutere delle bolle dei viaggi e del permesso ai cittadini stranieri di tornare in Thailandia sarà mercoledì, ha aggiunto, di cui abbiamo parlato anche oggi.

https://thepattayanews.com/2020/06/15/official-meeting-between-center-for-covid-19-situation-administration-and-four-ministries-on-travel-bubbles-set-for-wednesday/

Il Pattaya News fornirà maggiori informazioni man mano che verranno resi noti i dettagli relativi a questa questione, che ha la massima priorità per molti stranieri che già mercoledì hanno chiamato la Thailandia a casa per molti anni.

I funzionari della CCSA hanno anche suggerito di contattare l'ambasciata più vicina per coloro che sono interessati a tornare, tuttavia, ci sono state diverse segnalazioni sui social media di persone che lo fanno e l'ambasciata che riferisce di non avere ancora informazioni ufficiali dal governo thailandese per prendere decisioni corrette e per favore rimanere paziente.

Invio
Recensione dell'utente
5 (1 voto)