260 cittadini thailandesi completano la quarantena a Pattaya e si ricongiungono con le loro famiglie

BANGKOK - La situazione di COVID-19 in Thailandia sta gradualmente migliorando, con il paese che non ha segnalato nuovi casi interni in diciotto giorni e i rimpatriati sono stati messi in quarantena. Ieri non ci sono nuovi casi domestici e 260 rimpatriati, che hanno completato i 14 giorni di quarantena richiesti e sono risultati negativi al test COVID-19, sono tornati nelle loro province di origine.

Nella provincia di Chonburi, a Pattaya, 260 cittadini thailandesi, tornati dall'Indonesia e da Hong Kong, sono stati messi in quarantena a Le Bali Resort & Spa, che è stato utilizzato come impianto di quarantena statale.

Dopo aver completato il periodo di 14 giorni ed essere risultati negativi al test per la malattia, i rimpatriati sono stati autorizzati a tornare nelle loro province d'origine. I funzionari sanitari hanno consigliato loro di seguire le linee guida necessarie e di presentarsi ai dirigenti della loro comunità. Se hanno sintomi, come febbre, mal di gola o naso che cola, devono consultare immediatamente un medico.

Fonte: Thai National News Bureau

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)