La Thailandia spera di completare il proprio vaccino Covid-19 entro il prossimo anno

BANGKOK - Ricercatori thailandesi hanno completato la sperimentazione di un potenziale vaccino COVID-19 con i ratti, da seguire con una sperimentazione nelle scimmie. Il team si è coordinato con i produttori nordamericani per produrre il primo lotto di questo vaccino.

Il portavoce del Center for COVID-19 Situation Administration (CCSA), il dottor Taweesin Visanuyothin, ha dichiarato ieri, in merito allo sviluppo di un potenziale vaccino contro il COVID-19 in Thailandia, che il vaccino ha superato la sua sperimentazione sui ratti, con il passo successivo di una sperimentazione sulle scimmie.

Il vaccino, sviluppato da ricercatori thailandesi, è un vaccino MRNA progettato per aiutare l'organismo a creare l'immunità contro il nuovo coronavirus. Potrebbe essere disponibile già l'anno prossimo, a condizione che tutti i test abbiano successo. Il Primo Ministro e Ministro della Difesa, Gen Prayut Chan-o-cha ha ordinato che lo sviluppo proceda con urgenza.

Il dottor Taweesin ha detto: "Il Centro di ricerca sul vaccino dell'Università di Chulalongkorn ha unito le forze con il National Vaccine Institute e il Dipartimento di Scienze Mediche in questo sviluppo del vaccino, in cui i test iniziali sui topi da laboratorio hanno avuto successo. Il vaccino sarà testato sulle scimmie la prossima settimana. Il Ministro dell'Istruzione Superiore ha detto che il Primo Ministro ha ordinato al progetto di procedere con urgenza, assicurando che la Thailandia sarà tra i primi paesi ad avere un vaccino disponibile. Questa è una buona notizia per il popolo thailandese, e merita un elogio per gli scienziati thailandesi".

Il portavoce della CCSA ha detto oggi che i ricercatori si sono coordinati con i produttori negli Stati Uniti e in Canada per produrre il primo lotto del vaccino, che sarà utilizzato in studi clinici con volontari umani.

Il precedente è un comunicato stampa del National Thai News Bureau

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)