Le piscine e alcune palestre possono aprire a partire da domenica 17 maggio, ma valgono regole molto severe

Bangkok-

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi questo pomeriggio a Bangkok, che ha annunciato un limitato allentamento delle restrizioni e un allentamento delle misure di blocco in Tailandia per controllare la diffusione del Covid-19 Coronavirus, guidata dal portavoce del governo Dr. Taweesin Visanuyothin, diverse aree e oggetti sono stati nominati e segnalati per la riapertura.

Una di queste, con un po' di sorpresa, dopo che all'inizio della settimana gli era stato detto che non avrebbero riaperto in questa fase, è stata la piscina, probabilmente spinta da un alto numero di lamentele e critiche online, soprattutto con le spiagge chiuse anche per il nuoto.

Le piscine possono riaprire a partire da domenica 17 maggio, ma ci sono regole che prima non erano in vigore. Tra queste ci sono le seguenti:

-Un membro del personale DEVE essere sempre in servizio. Se il membro del personale è un bagnino, deve anche essere responsabile dell'allontanamento sociale e garantire che le persone non si riuniscano o socializzino intorno alla piscina.

-I nuotatori devono rimanere nelle loro corsie e sono proibiti i giochi o le attività in piscina, come la pallavolo in acqua, ecc.

-La piscina dovrebbe essere per l'esercizio fisico, non per prendere il sole, socializzare, bere, mangiare, mangiare, bere, feste, raduni, ecc. I raduni e le feste rimangono rigorosamente contro le regole del Decreto di emergenza in vigore in Thailandia per fermare la potenziale diffusione del Covid-19 Coronavirus.

-I limiti di tempo dovrebbero essere in vigore per i nuotatori, non più di un'ora.

Il Pattaya News rileva che la gestione dei singoli condomini può ancora scegliere di tenere chiuse le piscine, a loro discrezione, soprattutto se non hanno personale disponibile per guardare la piscina, secondo le regole, e garantire l'allontanamento sociale.

Per quanto riguarda le palestre, le dichiarazioni rilasciate sono ancora vaghe in alcuni punti e saranno chiarite nell'ordine finale pubblicato nella Royal Gazette, stasera o domani, ma l'annuncio preliminare e l'elenco hanno dichiarato quanto segue:

-I centri di fitness nei centri commerciali devono rimanere chiusi

-L'enfasi sembrava essere posta su condomini o piccole palestre. Non è del tutto chiaro se i grandi centri fitness saranno autorizzati ad aprire e questo sarà chiarito nell'ordine finale della Royal Gazette. Quelli nei centri commerciali sono stati specificamente dichiarati chiusi. Suggeriamo ai proprietari di palestre o aziende locali che non sono sicuri di poter riaprire, di chiamare il centro di contatto locale del municipio al 1337 e chiedere.

-Solo pesi liberi.

-No classi, attività di gruppo, pugilato, ecc.

-Non utilizzare attrezzature come tapis roulant o biciclette stazionarie

-Limite di tre persone alla volta nelle aree, anche se alcune attività come il ping-pong, lo Yoga, il Badminton, il Cross Fencing e la ginnastica sono consentite.

Questa è una storia in evoluzione. I dettagli potrebbero essere modificati o aggiunti prima dell'ordine finale da parte del governo thailandese e si basa attualmente sugli annunci fatti durante la conferenza stampa di oggi e sulle diapositive che sono state visualizzate. Vale anche la pena di notare che i governatori provinciali hanno la possibilità, se lo desiderano, di rafforzare le regole e potrebbero proibire la riapertura di alcuni o di tutti questi articoli a loro discrezione. Non hanno però l'autorità, tuttavia, di allentare o allentare le regole secondo le leggi del Decreto di Emergenza in vigore.

Invio
Recensione dell'utente
2.33 (3 voti)