La polizia di Pattaya ha arrestato un casinò cinese illegale durante il coprifuoco a Pattaya City

Pattaya-

Poco dopo le 22:00 di ieri sera la polizia di Pattaya, guidata dal capo della polizia Khemmarin Pissamai e dal colonnello Decha Songhong dell'Unità Criminale Transnazionale di Chonburi, ha condotto un'incursione in un casinò illegale dove quasi una dozzina di persone giocavano d'azzardo, situato sopra un ristorante cinese sulla Second Road a Pattaya, non lontano dal Soi 6.

Il video è qui:

https://youtu.be/k5_X9iEnz0o

La polizia è arrivata al ristorante cinese Fu Manow sulla Second Road, vicino a Soi 6, dopo la soffiata di un cittadino preoccupato che ieri sera alle 22.15 circa, alle 22.15, si è svolto un raduno illegale in un'area VIP segreta sopra il ristorante. Questo durante l'attuale periodo di coprifuoco nazionale, dalle 22:00 alle 4:00 del mattino, che rientra in un decreto di emergenza per aiutare a fermare il Coronavirus Covid19. Il decreto impedisce anche raduni, feste, ecc.

La polizia ha trovato una sala VIP Karaoke elegantemente decorata al secondo piano del ristorante con quasi una dozzina di persone che giocavano d'azzardo all'interno.

Sette uomini cinesi, due donne thailandesi e una russa sono stati trovati a giocare d'azzardo con fondi del valore di circa 100.000 baht nella sala VIP. Secondo la polizia di Pattaya, stavano giocando a diversi giochi d'azzardo in stile cinese su un tavolo personalizzato.

Il signor Beijing Heilongjiang, 50 anni, è stato immediatamente arrestato come proprietario del ristorante. È accusato di aver organizzato giochi d'azzardo, il che è contro la legge thailandese, di aver violato il decreto d'emergenza thailandese, di aver violato il coprifuoco per non essere stato in casa durante il decreto ed eventualmente anche di altre accuse.

I dieci giocatori d'azzardo non sono stati nominati dalla stampa, tuttavia, dovranno anche affrontare accuse significative relative alla violazione del decreto di emergenza, al gioco d'azzardo e alle violazioni del coprifuoco. Tutti e dieci sono stati arrestati e portati alla stazione di polizia di Pattaya per ulteriori accertamenti.

Il capo della polizia Khemmarin Pissamai ha avvertito in precedenza i residenti di Pattaya che gli individui che violano il decreto di emergenza e continuano a tenere riunioni e feste che minacciano la salute pubblica diffondendo potenzialmente il Coronavirus Covid19 saranno trattati con tutta la forza della legge.

La violazione del decreto di emergenza comporta sanzioni fino a 100.000 baht e fino a 2 anni di carcere.

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)