Il Ministero della Cultura mette in guardia contro le tradizionali celebrazioni del Songkran, dice che potrebbero diffondere Covid-19

Thailand-

Il Ministero della Cultura della Thailandia, guidato dal Ministro della Cultura Itthipol Kunplome, che è il fratello del sindaco di Pattaya Sonthaya Kunplome, ha dichiarato questa settimana che le feste tradizionali del Songkran (il Capodanno thailandese), come le riunioni familiari, l'aspersione dell'acqua sugli anziani (Rot Nam Dam Hua), le cerimonie religiose nei templi e altri oggetti dovrebbero essere saltati o rinviati quest'anno.

Ufficialmente, il primo ministro Prayut Chan-O-Cha ha rinviato le attività del National Songkran a una data successiva, senza preavviso. A molti, il Songkran richiama alla mente milioni di persone impegnate in lotte per l'acqua, feste, concerti e raduni in tutto il Paese, che è il più grande evento annuale del Paese e la più grande attrazione turistica annuale. Tuttavia, con la minaccia di Covid-19, tutto ciò che è stato rinviato quest'anno è stato rinviato, ma i funzionari temono che alcuni vogliano ancora festeggiare in modo non ufficiale e hanno lanciato un avvertimento che così facendo possono danneggiare l'allontanamento sociale e lo sforzo per liberarsi del virus.

Con l'avvertimento e l'annuncio del Ministero della Cultura è chiaro che i funzionari non si preoccupano solo dei visibili combattimenti per l'acqua del Songkran, ma anche della raccolta e delle attività tradizionali.

Alcune province, come Chiang Mai, hanno vietato tutte le vendite di alcolici durante il periodo del Songkran, che cade dal 13 aprile al 15 aprile, per favorire l'allontanamento sociale e ridurre le possibilità che la gente beva e festeggi la festa in privato.

Le date del Songkran non sono più giorni festivi e saranno giorni regolari e normali, nonostante siano le date del Capodanno annuale. Come paragone per un pubblico occidentale, in sostanza, rimandare il Songkran sarebbe come rimandare il Natale in Occidente.

Rot Nam Dam Hua è una cerimonia per l'acqua, una cerimonia tradizionale in cui i giovani mostrano rispetto per i loro anziani e chiedono la loro benedizione.

Il Ministero della Cultura ha emesso un'ordinanza ufficiale che annuncia che questa cerimonia deve essere saltata, così come gli incontri in questo periodo.

 

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)