La Thailandia conferma 42 casi di Covid-19 Coronavirus, misure di controllo più severe entrano in vigore domenica

Bangkok-

Thailandia ha confermato il caso 42 del romanzo Coronavirus questa mattina in una conferenza stampa e ha anche riconosciuto che le misure di controllo più severe per prevenire il virus romanzo inizierà domenica.

Il 42° caso confermato di Covid-19 è un venditore thailandese di 21 anni che è in cura all'ospedale Nopparatrajathanee Hospital nel distretto di Kannayao a Bangkok. Il caso è stato confermato dal ministro della Salute pubblica Anutin Charnvirakul durante un briefing di questa mattina.

L'uomo aveva un lavoro che lo ha portato a contatto con i turisti stranieri, ha aggiunto il ministro della Salute e che i suoi stretti contatti sono stati messi in quarantena e rintracciati. La prima volta si è recato in ospedale con i sintomi del virus il 24 febbraio.

28 pazienti sono guariti dal virus, 14 rimangono in ospedale, ha dichiarato anche il Ministero della Salute.

Le misure di controllo più severe che entrano in vigore la domenica permettono ai funzionari governativi di costringere le persone sospettate di essere infette o esposte al nuovo coronavirus in quarantena e di essere testate, nonché di chiudere i locali e le aziende in cui si sospetta che il virus sia tra le altre misure. I critici hanno espresso la preoccupazione sui social media che queste nuove misure possano essere utilizzate per contenere i manifestanti anti-governativi o quegli individui le cui opinioni non sono condivise dal governo.

Il Ministero della Salute inizierà anche a distribuire maschere facciali gratuite, 100.000 al giorno, a partire da lunedì a Nonthaburi.

 

Invio
Recensione dell'utente
2 (1 voto)