La Corte costituzionale thailandese presenterà domani la sentenza sul potenziale scioglimento dell'opposizione del governo Future Forward Party

Bangkok-

Venerdì 21 febbraio la Corte costituzionale thailandese deciderà il destino del Future Forward Party, accusato di aver violato le leggi sui partiti politici in Thailandia.

Questa è la seconda volta che la Corte ha sentito un potenziale caso di rottura per la parte negli ultimi mesi. Il loro precedente caso, basato sulle accuse di essere Illuminati e di violare le regole elettorali thailandesi, è stato giudicato non colpevole all'inizio dell'anno.

Questo caso, tuttavia, ha sostanzialmente più prove rispetto al precedente e riguarda prestiti presumibilmente illegali concessi dal leader di Future Forward e dal miliardario Thanathorn Juangroongruangkit.

Thanathorn ha concesso al suo partito prestiti per un totale di 191,2 milioni, la Commissione anticorruzione ha rivelato l'anno scorso e sostiene che i prestiti sono stati fatti in modo scorretto e contro la legge thailandese.

La Commissione elettorale ha presentato un'istanza per lo scioglimento del partito alla Corte Costituzionale. Il tribunale ha accettato il caso il 25 dicembre 2019.

La sicurezza è stata rafforzata intorno alla Corte costituzionale per domani e i sostenitori del partito Future Forward sono stati avvertiti dalla polizia di Bangkok che non importa il verdetto che i disordini pubblici non saranno tollerati.

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)