I tassi di occupazione dell'hotel a Pattaya circa 80% per l'alta stagione, in calo, ma gli indiani, i russi e i cinesi fanno enormi guadagni

Pattaya-

Il vicesindaco di Pattaya ha parlato con i media ieri e ha detto che il tasso di occupazione degli hotel è di circa 80% per cento in questo momento, un calo per l'alta stagione. Tuttavia, ha detto che la città ha ancora una media di 450.000 visitatori al giorno e che i comportamenti stanno cambiando, come il soggiorno di più persone in una stanza o la mancata prenotazione in anticipo.

Ha anche detto che gli affari indiani hanno raggiunto cifre record e che il turista indiano medio spende 10.000 baht al giorno, mentre il turista cinese medio spende 5.000 baht al giorno.

L'attività alberghiera a Pattaya ha iniziato a sentire il pizzico del forte baht e del rallentamento economico, con segnalazioni di tassi di occupazione in calo.

In circostanze normali, la maggior parte degli hotel della popolare città balneare sarebbe al completo durante l'alta stagione, ma quest'anno il tasso di occupazione complessivo è di 80%, ha detto il vice governatore di Pattaya Manoj Nongyai.

L'impennata della moneta locale ha reso i viaggiatori stranieri più attenti ai prezzi, ha detto.

La città è un soggiorno di prima notte per molti stranieri che visitano la Thailandia, secondo uno studio. Poi scelgono di passare le altre notti a Koh Samet a Rayong o a Bangkok prima di tornare a casa.

Il rallentamento dell'attività alberghiera deriva anche dai cambiamenti di comportamento, soprattutto da parte dei turisti cinesi, che iniziano a viaggiare autonomamente in piccoli gruppi invece di acquistare pacchetti turistici.

Questi viaggiatori preferiscono la prenotazione walk-in quando arrivano a destinazione, oppure utilizzano una piattaforma di condivisione economica per godere di costi più bassi per l'alloggio, ha detto il signor Manoj.

Pattaya continua ad attirare ogni giorno circa 450.000 visitatori. I primi tre gruppi turistici di quest'anno sono cinesi, indiani e russi.

Il mercato indiano ha mostrato un forte potenziale, con visitatori che viaggiano ancora in gruppi di 20-30 persone, in particolare per incentivi, addii al celibato e matrimoni. La produzione di Bollywood utilizza Pattaya come location per le riprese, ispirando gli indiani a visitare la Thailandia.

La spesa media per i turisti indiani è di 10.000 baht a persona al giorno, rispetto ai 5.000 baht per i visitatori cinesi, ha detto.

Il signor Manoj ha detto che in passato le grandi folle generavano circa 480 tonnellate di spazzatura al giorno. Ma la città ha migliorato il suo schema di gestione e ha ridotto i rifiuti a 450 tonnellate al giorno.

Per saperne di più leggi qui: (Fonte: Bangkok Post con materiale aggiuntivo e montaggio da parte nostra)

https://www.bangkokpost.com/business/1802659#cxrecs_s

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)