La Thailandia incorona ufficialmente il nuovo re Rama X

La Thailandia ha incoronato il suo nuovo re Maha Vajiralongkorn, che segna la prima ascensione di un nuovo monarca in sette decenni.

In un'elaborata cerimonia del sabato, che ha fuso antichi rituali buddisti e bramini indù, Vajiralongkorn è stato bagnato con acqua santa dalle figure religiose, politiche e reali più rispettate della Thailandia, prima che la corona reale venisse posta sul suo capo e ricevesse l'ombrello a nove livelli altamente simbolico, che gli ha conferito il titolo di re Rama X della Thailandia.

L'incoronazione avviene più di due anni dopo l'ascesa al trono di Vajiralongkorn dopo la morte del padre, l'amatissimo re Bhumibol.
Emettendo il suo primo comando, Vajiralongkorn fece voto di "governare il regno seguendo la guida dei monarchi precedenti e governare con rettitudine a beneficio di tutti gli uomini per l'eternità".

Mentre la Thailandia è una monarchia costituzionale dal 1932, il re esercita un enorme potere e influenza in Thailandia ed è visto come il protettore spirituale del popolo. È anche protetto da ogni critica da alcune delle più severe leggi lese majeste del mondo.
La cerimonia dell'incoronazione è estremamente significativa in Thailandia, perché solo quando il re avrà ricevuto le sacre abluzioni e l'unzione, sarà pienamente consacrato come Devaraja, o "re divino", e potrà assumere il suo titolo di sostenitore del buddismo.

La cerimonia, che si è tenuta al Gran Palazzo di Bangkok, è stata per lo più basata sull'acqua ed è iniziata con il rituale dell'abluzione, noto come Song Muratha Bhisek o purificazione reale, dove il re è stato benedetto con acqua santa prelevata da cinque fiumi e quattro stagni in Thailandia. Vestito con una semplice veste bianca e pantofole bianche, Vajiralongkorn riceveva l'acqua santa versata sulla schiena, che era stata raccolta da cinque fiumi e quattro stagni in tutta la Thailandia. L'acqua santa è stata poi versata sulle sue mani da 22 diversi recipienti, tutti appartenenti ai precedenti nove re thailandesi della dinastia Chakri, oltre che da conchiglie, considerate sacre.

Tornando vestito con abiti d'oro, iniziò la cerimonia dell'unzione, dove il re sedeva su un trono ottagonale e riceveva l'acqua nelle sue mani da otto figure, tra cui il primo ministro thailandese Prayut Chan-ocha, il capo della giustizia della corte suprema e il capo dei bramini. Fu allora che Vajiralongkorn ricevette, e si sedette sotto, un ombrello bianco a nove piani, che segnò ufficialmente la sua ascesa al trono.

Come parte di un rituale più recente dell'incoronazione, introdotto dal re Rama IV che governò dal 1851 per seguire le tradizioni occidentali, una corona d'oro del peso di oltre 7 kg fu posta sulla testa di Vajiralongkorn.

Alla cerimonia, vestita di rosa scuro, era presente la nuova moglie del re, Suthida Tidjai, che ha sposato tre giorni fa con una cerimonia a sorpresa per nominarla Regina della Thailandia all'incoronazione. Dopo che Vajiralongkorn ha ricevuto la corona, la sua nuova sposa si è inginocchiata davanti a lui e lui l'ha ufficialmente consacrata Regina Suthida.

I riti dell'abluzione e dell'unzione hanno segnato l'inizio di tre giorni di celebrazioni e di riti che segnano l'incoronazione del nuovo re. Domenica guiderà una processione attraverso Bangkok e visiterà alcuni dei templi più sacri della capitale, con centinaia di migliaia di persone attese per le strade. Lunedì saluterà il popolo dal balcone del Gran Palazzo.

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)