La Thailandia ha votato il miglior paese al mondo per avviare un'attività

La Tailandia è stata votata per il secondo anno consecutivo al primo posto nella classifica dei migliori Paesi per l'avvio di un'attività su un totale di 80 Paesi censiti da US News and World Report.

Il Ministro del Commercio Sontirat Sontijirawong ha dichiarato venerdì (26 gennaio) che l'azienda mediatica statunitense ha anche collocato la Tailandia all'8° posto della classifica dei 25 migliori paesi in cui investire.
Egli ha attribuito il miglioramento della classifica della Thailandia nelle due categorie agli ostacoli tagliati dal Ministero del Commercio per la registrazione di nuovi affari in Thailandia e alle spese di registrazione per gli operatori commerciali.

Il rapporto si basava sul sondaggio casuale delle opinioni di 21.000 intervistati in tutto il mondo.

"Avviare un'attività in Thailandia richiede circa cinque giorni, secondo la Banca Mondiale. La densità di nuovi affari è una delle più basse della regione, lasciando spazio a imprenditori speranzosi. Anche se si colloca tra i primi paesi a prezzi accessibili per i responsabili delle decisioni aziendali, le aziende che non sono a maggioranza di proprietà tailandese sono soggette al Foreign Business Act, in base al quale molti piani di business che potrebbero attirare imprenditori in Thailandia sono limitati, tra cui la produzione di riso e il turismo", ha detto l'U.S.News and World Report nei Best Countries to Start a Business ranking report.

Il miglioramento della classifica nelle liste dei migliori paesi per avviare un'attività e dei migliori paesi in cui investire è stato un chiaro segno della percezione degli uomini d'affari stranieri che la Thailandia ha migliorato gli ambienti favorevoli agli uomini d'affari stranieri per avviare un'attività o per investire, ha detto il ministro Sontirat, aggiungendo che la classifica migliorata dal sito web degli Stati Uniti corrisponde al rapporto della Banca Mondiale dello scorso 1 novembre sulle classifiche mondiali dei paesi con la facilità di fare affari, che ha collocato la Thailandia al 26° posto.

Attualmente, gli Stati Uniti sono stati classificati come il terzo partner commerciale più grande del mondo con la Thailandia e il primo per i paesi del Nord America. Inoltre, gli investimenti diretti esteri degli Stati Uniti in Thailandia si sono classificati al terzo posto dopo Giappone e Singapore, con un valore degli IDE stimato in $11,7 miliardi di dollari.

Fonte: Thai PBS

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)